restyling buffet totale

Affrontare il restyling di un appartamento volendone cambiare totalmente lo stile è un affare piuttosto dispendioso. Fantasticando sulle stanze da rinnovare, immediatamente mi vengono in mente mobili e accessori che ho visto su riviste o nei miei negozi preferiti e subito la fantasia si mette in moto e mi offre scenari con combinazioni bellissime. Ma per il conto in banca la ristrutturazione di casa è un momento tra i più difficili e allora mi guardo intorno e cerco, almeno nei complementi, di organizzarmi con quello che ho a disposizione nell’arredamento che sto volentieri abbandonando. Non intendo fare un accrocco, certamente, ma valutare se e come si possano evitare gli sprechi ottenendo un risultato soddisfacente.

Perché, diciamocelo, che ci azzecca un mobile buffet di Ikea in finto legno dalle linee squadrate e moderne con una vecchia credenza in massello recuperata in chiave classica e un po’ vintage?

Buffet ikea prima
  PRIMA foto presa dal web (il mio è di colore nero)

A ben vedere però la forma si può adattare, basterebbe modificarlo eliminando lo spazio vuoto tra fascia alla base e il corpo del mobile, poi colorarlo in modo simile alla credenza e infine abbellirlo con qualche particolare un po’ vintage, ad esempio nella scelta dei pomelli.

 

 

buffet prima
DURANTE

Ho tolto i distanziali che creavano la parte vuota alla base del buffet, ottenendo il risultato compatto che speravo.

 

 

 

restyling buffet particolare

L’ho poi colorato con lo stesso grigio caldo utilizzato per la credenza, e con la stessa tecnica usata per il vecchio mobile ho scrostato gli angoli e creato “finte” imperfezioni che movimentassero la superficie e dessero l’illusione del lungo passare del tempo. 

 

 

 

pomelli

Per dare un tocco di originalità vintage ho pensato di utilizzare pomelli vecchi e tutti diversi e li ho quindi cercati tra quelli smontati che si trovano nei miei mercatini di riferimento (non vi dico la difficoltà per reperire le viti che si adattassero a quelle strane filettature).

 

 

Tramutare in pratica la teoria non è stata in ogni fase una cosa facile, ma alla fine ho ottenuto un’accoppiata particolare ma non brutta. Anzi, direi proprio che mi piace!

restyling parete sala evidenza

Certamente la finitura del muro su cui entrambi i mobili sono appoggiati è altrettanto importante, ma per ottenere questo bellissimo verde salvia ultramat che vira da scurissimo a luminoso in base a come viene colpito dalla luce, devo confessarlo, ho ricevuto un aiuto fondamentale dalle mie speciali maestranze.

 

 

 

Il living sta iniziando a prendere forma, ma non è certo finita qui!

restyling parete sala

 

 

Condividi:

One comment on “Nuovo living, vecchi mobili: il restyling del buffet di Ikea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *