appendiabiti persiana chippy

Persiane e scuretti my love

Io amo gli scuretti e le vecchie persiane.

Mi piacciono solo se sole pioggia e vento li hanno compromessi e proprio per questo solitamente li tratto con le cere, che fondendo all’interno delle crepe le evidenziano e permettono al legno di raccontarmi la sua storia.

I mercatini dell’usato di ogni città sono pieni di vecchie persiane, ad anta liscia oppure a stecche: il legno solitamente è nascosto sepolto da strati e strati di smalti di colori dalle dubbie tonalità, scrostati in parte e comunque poco salutari, per non dire tossici.

Chi ama l’effetto chippytrasandato, estremamente rovinato -potrebbe essere tentato di utilizzarli in casa così come si trovano, ma io non tralascio mai l’aspetto della salute degli ambienti in cui si vive. I vecchi smalti a solvente contengono infatti sostanze estremamente pericolose, quali il piombo ad esempio, che potrebbero diffondersi in casa attraverso piccoli frammenti e polvere.

E’ per questo motivo che dedico sempre grande attenzione alla preparazione del supporto rimuovendo tutti i frammenti di vecchia vernice non perfettamente aderenti, oltre ovviamente ad una accurata detersione di tutta la superficie prima di ricoprirla.

Le vernici di ultima generazione hanno composti organici volatili, detti VOC, che non possono superare i valori stabiliti per legge, a tutela della salute di chi le utilizza e degli ambienti in cui andranno collocate.

Le vernici all’acqua che ho scelto di utilizzare per i miei lavori hanno VOC quasi pari a zero e possono essere impiegate in tutta tranquillità anche per mobili ed oggetti usati dai bambini.

Appendiabiti da parete – Il primo

Ho comprato questa piccola persiana in un mercatino dell’usato – a dire il vero me l’hanno regalata… – e vi assicuro che era proprio un disastro, destinata a diventare legna da ardere in un bel fuocherello! 
L’ho scelta perché le sue misure erano assolutamente perfette per la parete a cui era destinata, e poi – diciamoci la verità, i miei occhi non vedono gli oggetti come li valuterebbe una persona normale! – a me è da subito parsa molto bella, con i suoi solchi profondi e le linee ammorbidite dal tempo e dalle intemperie. Ma davvero, follia personale a parte, era ridotta proprio maluccio.

L’ho ripulita a fondo, coccolata e rinnovata. Colorata con vernice a gesso e poi trattata con abbondante cera, per esaltare ogni solco e trasmettere tutta la sua forza.

 

Appendiabiti da parete – Il secondo

 

Questo scuretto invece viene direttamente da casa dei nonni, abbandonato in un angolo ad invecchiare sempre più. Anche lui pulito e in parte sverniciato, ma soprattutto tanto tanto amato.

Ho invecchiato anche le lettere da tipografo, così come i ganci per appendere.
Chippy naturale, solo un pò agevolato e molto più salubre.

 

Sfoglia la galleria dei particolari cliccando sull’immagine.

 

prima dopo attaccapanni persiana
prima & dopo attaccapanni persiana
Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *